"Eva"

sull'Olimpo,
giace,
l'onta di Eva

rubino
tra seni dormienti
nel bacio del Vulcano

lava,
copiosa

strade abbandonate
taglio di lama

assediati dal cielo
corpi, sul davanzale

contro la Luna
il sonno degli dèi

dietro gli Amanti
scivola la notte,
nel silenzio!

Dedica

parole
presenti all'io che ascolta
pagine tra le dita
sazie d'inchiostro
invitanti!

(...
presentarsi all'altro
nell'attimo del conoscere
che arrivi
il mio pensiero
nel pensiero
dell'esser-ci
oggi

distante/vicina

seduta
nell'ascolto
di te!
...)

Venere ubriaca

Notte,
ubriaca

assenzio

labbra
scolorite

scivola,
rosso
sul collo
di vetro

respiro
di Venere
in una lacrima,
silenziosa!

Daita

changed May 24, 2008