Non voglio la carcassa banale di un desiderio vuoto
Non voglio l'involucro acido del sesso bionico
Non voglio i circuiti metallici di una veloce soddisfazione
Voglio il sangue.
Voglio il sangue che scorre lento, caldissimo ed inesorabile, ma lento
Voglio che polpastrelli caldi di sentimento vero sfiorino tutto.
Tutto questo mio corpo animato di luce vivida e lenta.
Voglio sentire il sapore di un bacio lungo, lento, goduto.
Voglio sapere che la mia lingua ha percorso tutto un corpo,
E che su quel corpo ho lasciato una scia di amore bagnato.
Una scia infinita, fradicia di estasi e pregna di me.
E allora saprò che Lui è mio perchè ne conoscerò ogni centimetro di carne
Ed ogni centimetro della Sua carne saprà di me.
In quel momento conoscerò la sua anima attraverso il Suo corpo.
Voglio che posi le sue mani su di me, sulla mia carne
Perchè solo così conoscerà la mia a nima.
Solo dopo che avrò imparato a memoria ogni neo della della sua passione calda,
Allora gli aprirò la mia anima rossa e ricciuta perchè entri.
Senza bisogno di bussare. Semplicemente, lentamente, ENTRA, Amore Mio.
E da lì, da quella porta sul mio arcobaleno
Potrai ascoltare la melodia segreta
La melodia segreta che in Me scorre
Che in Me scorre grazie a Te
Perchè Tu mi hai donato la capacità di crearla
E perciò sarà una musica solo per Te, solo Tua, come il mio essere.
E' quella stessa melodia che, per chi l'ha solo udita, si chiama "gemito".
Ma Ti prometto che io Te la farò ascoltare davvero.
In Me, Da Me e Attraverso Me, Tu sentirai la Voce di Dio.

Mariagiulia Bocchini Padiglione

changed September 24, 2008