Quel male invisibile

Quel male invisibile
Porta colore bianco
Nessuno lo vede
A parte chi lo ha…

Tutti intorno a quel male
Senza sapere cosa esso fa
Ne vedono gli effetti
E condannano chi lo porta in grembo

Quel male consuma
Ogni giorno alimentato
Da coloro a cui esso è ignoto
Essi non sanno di commettere omicidio

Calpestano l’anima
Di coloro che incolpano
Senza sapere che…
Quel male nasce come un germe

E come un germe divora
Agli innocenti le interiora

Quel male nessuno lo uccide
Perché si presenta
Col volto da innocente…
Esso rende colpevole la sua vittima

Costringe alla peggiore delle prigioni
Quella dove le sbarre
Sono le mani di chi dovrebbe amare
Le mani di chi invece sa solo condannare

L’unica via per potersi liberare
È quella di trovare dentro se
Un giudice salvatore
Che assolva invece di condannare

Ma trovare salvezza
Tra le viscere di un buio interiore
È cosa ardua per gli impossibilitati
Quando da dolore si è accecati

Laura Khasiev

changed February 19, 2008